MENU

X

IL TEATRO METROPOLITAN 4 PARTE

Il teatro Metropolitan Perchè non traducete Wagner in inglese? - chiese Licia Albanese. Perchè i suoi concetti sono troppo alti. Bella scusa! Risponde.

 

Recensione dagli archivi del Foyer della Danza di Varese:

Settembre 1953

Licia Albanese sostiene la intraducibilitàdelle opere, specialmente di Verdi e Puccini, per il carattere proprio di questi due autori e perchènella sillaba della lingua italiana, da tutti èammesso, sta il primo momento di musica.

Gian Carlo Menotti èrappresentato al Metropolitan in inglese perchèegli si scrive i libretti in inglese e su quelli compone, ma pensa in italiano e questa "riserva mentis" gli permette di tradurre in italiano le sue opere, con la facilitàdi un italiano che parla e conosce e scrive la sua lingua. Perchènon traducete Wagner in inglese? - chiese Licia Albanese. Perchèi suoi concetti sono troppo alti. Bella scusa! Risponde. Scrivete delle opere americane e fate dei concorsi per ammetterle al giudizio del pubblico. Proprio Gatti Casazza al Metropolitan ne ha varate parecchie.

Io ammiro Gershwin, Kern, Porter e Rodgers il Puccini degli Stati Uniti. Ma sono nata nel paese dove ènato il melodramma e finchè vivrò, canteròle opere italiane in italiano. Ernest Newman del London Times sostiene la sua tesi:ogni lingua ha la sua fonetica che diventa la materia prima musicale. Tradurre sarebbe dissolvere questa unitàorganica.

L'esperimento scopre un'altra veritànelle riserve razziali del signor Bing. Giài cartelloni del Metropolitan presentano un elenco di cantanti americani che supera quello degli italiani. Avverràil totale ostracismo? Traducendo le opere italiane il Metropolitan intende riscattarsi dagli artisti italiani per sostituirli con quelli di casa, e la tradizione del bel canto se ne andràa scapito di ogni dell'arte, e con mortificazione dei nostri connazionali d'America.

E, come la lingua, ormai perduta in Africa, un'altra bella cosa verràlimitata gli angusti confini della penisola.

105

INDIRIZZO:

Via Dandolo 51
21100 Varese

CONTATTI:

Email:soniafusco@foyerdelladanza.com
Tel:+390332238600

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

FOYER DELLA DANZA Via Dandolo 51 Varese P.iva 01369370125