MENU

X

BALLETTI TEATRO ALLA SCALA

Balletti della stagione teatrale del teatro alla scala di Milano 2018 2019

Dal 17 dicembre 2019 al 14 gennaio 2020

SYLVIA
Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala
Nuova produzione Teatro alla Scala
Coproduzione del Teatro alla Scala e Wiener Staatsballet
 
Coreografia
Manuel Legris
Ispirato al dramma pastorale Aminta di Torquato Tasso, Sylvia ou la nymphe de Diane andòin scena all’Opéra di Parigi nel 1876. Tra fasti mitologici, ninfe, satiri, pastorelli e dei dell’Olimpo, fu la straordinaria partitura di Delibes a trionfare:raffinata e ricchissima nei ritmi, armonie e melodie, ebbe in ńĆaikovskij un convinto ammiratore. Nel solco della tradizione francese, Manuel Legris crea nel 2018 la sua versione per lo Staatsballet di Vienna;coprodotta con la Scala, arriva ora al Piermarini in debutto per il Corpo di Ballo scaligero, a inaugurare la nuova Stagione. Legris ha dato nuova vita e nuova veste a uno dei grandi classici dell’Ottocento, con freschezza ed energia, caratteri forti e virtuosismi, esaltati dall’allestimento di Luisa Spinatelli, di grande impatto visivo. Una serata che promette fuochi d’artificio e che vede sul podio, cosìcome alla creazione a Vienna, il M°Kevin Rhodes.
dal 24 gennaio all'8 febbraio 2020
SERATA VAN MANEN - PETIT

ADAGIO HAMMERKLAVIER
Musica Ludwig van Beethoven
Coreografia Hans van Manen
 

KAMMERBALLET
Musica Kara Karayev, John Cage, Domenico Scarlatti
Coreografia Hans van Manen
 
SARCASMEN
Musica Sergej Prokof'ev
Coreografia e costumi Hans van Manen
Luci Jan Hofstra
Nuova Produzione Teatro alla Scala
 
LE COMBAT DES ANGES
Musica Gabriel Fauré
Balletto di Roland Petit
da Proust, ou les intermittences du coeur pas de deux Morel et Saint Loup
 
LE JEUNE HOMME ET LA MORT
Musica Johann Sebastian Bach
Balletto di Roland Petit
 
Étoile Roberto Bolle (24, 25, 28, 31 gen., 1 feb.)
Produzione Teatro alla Scala
 
La nuova tappa del progetto di balletti su musica da camera celebra due icone della storia della coreografia che hanno segnato la danza del nostro tempo con la originalitàdi uno stile inconfondibile che qui si declina in lavori legati in modo imprescindibile al tessuto musicale. E se il genio di Roland Petit viene esaltato nel capolavoro esistenzialista Le Jeune homme et la Mort e con l’evocativo e intenso duetto maschile da uno dei suoi magistrali successi Proust ou les intermittences du coeur, quello, vivente, di Hans van Manen, scaturisce da uno dei suoi pezzi-simbolo, ormai un classico del XX secolo, Adagio Hammerklavier, e da due brani mai eseguiti prima dal Balletto scaligero, Sarcasmen e Kammerballett, e ne rivela la maestria nell’uso dello spazio e della struttura, di uno stile puro ma con un substrato fortemente espressivo, nell’attenzione alle dinamiche, anche conflittuali, anche ironiche, mai astratte.
Dal 22 Marzo al 16 Aprile 2020
MADINA
Fabio Vacchi
Durata spettacolo:1 ora e 55 minuti incluso intervallo
 
Corpo di Ballo, Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
Nuova Produzione Teatro alla Scala
Prima rappresentazione assoluta
Libretto di Emmanuelle de Villepin tratto dal proprio romanzo La ragazza che non voleva morire.
 
Coreografia
Mauro Bigonzetti
Direttore Michele Gamba
Étoile Roberto Bolle (22, 24 marzo;1, 2., 16 aprile)
 
Una creazione musicale e coreografica, un progetto nuovo nell’approccio, nelle tematiche attuali ma universali, raramente declinate in balletto, nomi di prima grandezza che congiungono per la prima volta le proprie sensibilitàe originalitàartistiche. Con le coreografie di Mauro Bigonzetti, alla Scala la prima mondiale della composizione di Fabio Vacchi su libretto di Emmanuelle de Villepin tratto dal romanzo La ragazza che non voleva morire. La giovane Madina, kamikaze non per scelta, sceglie di non uccidere, non vuole morire. Un atto che scuote dal torpore, innesca reazioni, sentimenti contrastanti, speranza di cambiamento. Pulsioni ancestrali, luoghi simbolici, dinamiche perverse di una violenza che stritola séstessa, in cui il bene e il male si contrappongono ma continuano a mescolarsi:un lavoro di Danza e di Teatro, dove coesistono parola, canto, musica e corpo per una sintesi delle forme tradizionali e contemporanee dei tanti generi del teatro musicale, che cancella i confini fra queste diverse espressioni.
 

INDIRIZZO:

Via Dandolo 51
21100 Varese

CONTATTI:

Email:soniafusco@foyerdelladanza.com
Tel:+390332238600

TRASPARENZA E PRIVACY:

Cookie Policy

Privacy Policy

SEGUICI SUI SOCIAL:

© FOYER DELLA DANZA Via Dandolo 51 Varese P.iva 01369370125