Ultime visitate

CINETOGRAFIA E BALLO POPOLARE
DANZA CLEVELAND
STORIA DELLA DANZA GRECIA E ROMA
I CORSI DI DANZA DELLA SCUOLA FOYER DELLA DANZA VARESE
   Teatro sociale a varesestampa

IL TEATRO SOCIALE VARESE

 

Il Teatro Sociale di Varese, fu costruito nel 1791 su progetto dell'Ingegnere Ottavio Torelli e realizzato da Fedele Torelli, varesino.

Il teatro deve essere più grande di quello vecchio in quanto non sarà solo per una ristretta cerchia di privilegiati, quindi bisogna trovare un posto che permetta la costruzione con le giuste dimensioni.

Così si arrivò alla soluzione di costruire sul ex monastero di S. Antonio, ma fu necessario prendere costruzioni vicine affinchè le dimensioni del teatro pensate fosse rispettate.

Rispetto alla situazione del primo teatro, ci fu un cambio di mentalità importante: gli stessi soci del teatro che negli anni precedenti avevano agito nell'interesse di quest'ultimo, entrano a pieno diritto nella nascita pratica del teatro in quanto sottoscrivendo l'acquisto dei palchi, di fatto misero a disposizione la cifra necessaria per l'intera costruzione.

Da qui il nome Sociale, non più un teatro con un unico proprietario, ma di tutti i soci.

Essi furono attivamente coinvolti nella gestione con varie riunioni e dovettero dare il consenso ai progetti presentategli.

Le rappresentazioni iniziavano in ottobre, i ballerini dovevano essere non in numero inferiore di 14 mentre le prime parti venivano assegnate solo ad artisti e ballerini che avessero già danzato nei teatri più importanti.

L'inaugurazione nel 1791, fu fatta con l'opera La serva innamorata, autore il varesino Guglielmi. Per la danza: Adelasio in Italia e il servo raggiratore autore Dupen.

Poi I pastori d'Arcadia e il trionfo de' Rossi. Dal 1847 al 1851, il teatro subì una chiusura totale dovuta a vari problemi per poi riaprire nel 1852 con una rinnovata programmazione teatrale. Nel 1861, si arrivò alla decisione di ampliarlo con l'aggiunta di dodici nuovi palchi.

Progetto dell'ingegnere Rospini.

Da segnalare la grande affezione del pubblico per le opere di Giuseppe Verdi, proprio nel periodo rinascimentale e questo è dimostrato dalla grande quantità di opere arrivate al teatro.

Tra queste: I Lombardi alla prima crociata nel 1854, Rigoletto nel 1855, 1877, 1901, 1910, LaTraviata nel 1857, 1863 e 1900 Nabucco 1860 Maccbeth 1865, Aida 1888 e 1897.(Per elenco opere P.Cambiasi in elenco dei balli). L'ultimo cambiamento fu nel 1896 con progetto dell' ingegnere Achille Sfondrini. Dichiarato inadeguato, fuori norma e rimpallatesi le responsabilità di chi doveva gestirlo, chiusa nella morsa trala decisione di ristrutturarlo o abbatterlo, il 18 settembre 1953 il Teatro Sociale fu abbattutto, al suo posto furono costruiti condomini.

 

 









Ultime aggiornate

SPETTACOLI DI DANZA NEI TEATRI MILANESI
PROVA DI LEZIONI GRATIS DI DANZA
POSIZIONI E PASSI DI DANZA