Ultime visitate

L'ACCORDO MUSICALE
IL COREOGRAFO E BALLERINO MIKHAIL FOKINE
DANZE DI COPPIA
SEMINARI E CONVEGNI DI DANZA
   Spettacoli danza teatri milanesistampa

SPETTACOLI DANZA NEI TEATRI MILANESI 


TEATRO ARCIMBOLDI 

8 9 e 10 gennaio 2019
PETER PAN IL MUSICAL

ore 21
 
Un successo lungo 12 anni con all’attivo più di 800 mila spettatori e una colonna sonora d’eccellenza creata da Edoardo Bennato, che ha portato la co-produzione Show Bees e NewStep a varcare i confini italiani in direzione estero.
Rock, letteratura e filosofia: PETER PAN – Il Musical riunisce nei suoi 160 minuti i magici personaggi nati dalla mente di James Matthew Barrie che con Peter e Wendy, romanzo del 1911 ambientato negli stupendi giardini di Kensington, ha creato un mito ancora oggi attualissimo capace di toccare tante sfere della nostra società: da quella psicologica a quella filosofica, entrando nel mondo della letteratura e in quello della musica con Edoardo Bennato e il famosissimo album Sono solo canzonette, che ha consacrato Peter Pan e tutto il suo mondo nell’olimpo della musica italiana.
Il rock di Capitan Uncino, La fata, Viva la mamma fino a L'isola che non c'è sono solo alcuni dei celebri brani parte integrante di questo Musical tutto italiano e di grande successo.
La fiaba come racconto capace di ironizzare, capace di trasformare anche i personaggi più negativi in personaggi divertenti attraverso l’esasperazione dei difetti visti in chiave comica.
Spugna e tutta la ciurma sono grotteschi nella loro cattiveria, comandati da un pirata egocentrico e narcisista ma a tratti quasi misericordioso. Giacomo Uncino ossessionato dal tempo, rappresentato dal Coccodrillo che un giorno divorò la sua mano insieme ad una sveglia e che inesorabile, con il suo ticchettio, ricorda al Capitano l’incombenza della vecchiaia.
Non sono da meno i personaggi femminili: Wendy, Trilly e Giglio Tigrato eternamente innamorate del giovane Peter sono in realtà donne dalla forza incredibile capaci di sacrificare anche se stesse in virtù dei loro ideali.
Peter Pan, il ragazzo che non voleva crescere mai, non cresce mai davvero ed è infatti sempre vivente che sia fiaba o realtà.
A dimostrare la sua eterna fama sono le 950 repliche che dal 2006 accompagnano PETER PAN – Il Musical, insignito di prestigiosi premi come il Premio Gassman e il Biglietto d’Oro Agis 2006/2007 e 2007/2008 e che hanno contribuito quest’anno al suo debutto all’estero. Nella sua versione inglese accanto allo stesso Bennato la firma di Jono Manson, cantautore, compositore e produttore discografico statunitense che con la sua forza di linguaggio universale ha la capacità di coinvolgere gli spettatori in uno straordinario viaggio in musica nel mondo fantastico di Peter Pan.
Chi non ha immaginato almeno una volta guardando fuori dalla finestra di poter scorgere Peter Pan, Wendy, Gianni e Michele volare oltre la luna? Con PETER PAN – Il Musical, grazie ai suoi effetti speciali, vedrete Peter Pan volare davvero!
La vera forza di PETER PAN – Il Musical è proprio qui: essere in grado di coinvolgere adulti e bambini: da un lato rievocando spensieratezza e la magia della fantasia e dall’altro coinvolgendo i più grandi con la musica: ogni brano di Edoardo Bennato non è espressione di una semplice canzonetta, ma, al contrario, rappresenta la capacità del cantautore di raccontare i paradossi che ci circondano in modo sottile e sarcastico.
“E a pensarci, che pazzia è una favola, è solo fantasia…è chi è saggio, chi è maturo lo sa…Non può esistere nella realtà!... Son d'accordo con voi, non esiste una terra dove non ci son santi né eroi … se non ci son ladri, se non c'è mai la guerra…forse è proprio l’isola che non c'è

 dal 13 dicembre al 6 gennaio 2019
MAMMA MIA!

Mamma Mia! arriva a Milano a grande richiesta il musical dei record in scena a Natale. Dopo la tappa, attesissima, all’Arena di Verona il 29 settembre, e l'apertura della stagione al Teatro Sistina di Roma ad ottobre, il prossimo inverno finalmente Mamma Mia! porterà a Milano il suo cast esplosivo, con i tre amatissimi protagonisti Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz, al fianco di Sabrina Marciano, Elisabetta Tulli, Laura Di Mauro, Jacopo Sarno, Eleonora Facchini, oltre 30 artisti sul palco, e le splendide musiche degli ABBA con l’Orchestra dal vivo del Maestro Emanuele Friello.
Ovunque acclamatissimo, con sold out in ogni teatro, il Musical, un nuovissimo allestimento prodotto dalla PeepArrow Entertainment e da Il Sistina, con i suoi 200 mila spettatori in 110 repliche si avvia a essere il più visto degli ultimi 10 anni. E se le entusiastiche recensioni sulle pagine social del musical parlano di uno spettacolo 'eccezionale', 'straordinario', 'strepitoso', 'da sballo', è merito di una storia romantica e divertente, ironica e delicata, ma anche delle eccellenti professionalità che lo hanno portato in scena: con Massimo Romeo Piparo, che ha curato anche la regia e l’adattamento originale, una grande produzione con oltre 80 professionisti, tra artisti, musicisti, tecnici e maestranze.
La storia al centro della commedia musicale brilla per romanticismo e divertimento: tra le bellezze di un'isoletta greca del Mar Mediterraneo, al ritmo travolgente della musica degli Abba, la giovane Sofia sta organizzando il suo matrimonio. Ma prima di vivere il suo sogno d’amore, fa di tutto per realizzare il suo più grande desiderio: essere accompagnata all’altare dal padre che non ha mai conosciuto prima. Per questo chiama sull’isola i tre fidanzati storici di sua madre Donna, per scoprire chi di loro è l’uomo giusto.
Rispetto alla versione ufficiale, il Musical ideato da Piparo preferisce allo stile ‘minimal’ inglese una messa in scena più ricca e spettacolare. Grandissime sorprese offre la nuova ambientazione che lascerà a bocca aperta gli spettatori grazie a un pontile sospeso su vera acqua di mare, con una barca ormeggiata e un vero bagnasciuga.  A rendere tutto più reale ci penseranno poi gli oltre 9 mila litri di acqua in scena, le pedane girevoli, una locanda dai caratteristici colori nelle sfumature del bianco e del blu e cascate di bouganvillea, tanto che sembrerà davvero di trovarsi nelle atmosfere tipiche di una incantevole isoletta del Mediterraneo. E quando si chiuderà il sipario le sorprese di certo non finiranno, grazie a una speciale 'appendice' tutta da ballare: al termine dello spettacolo infatti il pubblico potrà scatenarsi sulle note in versione 'disco' della colonna sonora del musical. Nel tessuto musicale di questa imperdibile commedia romantica torneranno a risuonare successi senza tempo degli Abba come Mamma Mia!, Dancing Queen, The winner takes it all e Super Trouper: per il pubblico un totale di 24 brani che, proprio per volere degli autori originali, sono stati tradotti in italiano e, come i dialoghi, curati direttamente dal regista (Piparo ha già adattato in italiano altri successi come Billy Elliot, Evita, Tutti Insieme Ap dicmebrepassionatamente, Sette Spose per Sette Fratelli, My Fair Lady, The Full Monty, Hairspray, La Cage aux Folles-Il Vizietto, Cenerentola)

27 28 dicembre 2018 
HARRY POTTER E LA CAMERA DEI SEGRETI
IN CONCERTO
A grande richiesta Roma e Milano a dicembre saranno le location ufficiali del secondo capitolo delle serie dei cine-concerti dedicati ad Harry Potter che l’Orchestra Italiana del Cinema sta eseguendo dall’anno scorso, in esclusiva italiana, nella nostra penisola. L’1, 2 e 3 dicembre all’Auditorium della Conciliazione di Roma e il 27 e 28 dicembre al Teatro degli Arcimboldi di Milano, nelle stesse prestigiose cornici che hanno registrato a pochi mesi di distanza il sold out del debutto della “Pietra Filosofale”, la formazione di oltre 80 elementi d’orchestra diretta dal Maestro Christian Schumann interpreterà dal vivo, in sincrono con le immagini del film, “Harry Potter e la Camera dei Segreti”.

Si tratta di un’esperienza unica che farà rivivere la magia del film in alta definizione tramite uno schermo di ben 14 metri e riproporrà, in contemporanea alle immagini della pellicola, la colonna sonora del Premio Oscar John Williams, che per questo specifico film ottenne una nomination al Grammy Award (2004). L’evento, presentato da Marco Patrignani e Forum Music Village, è realizzato in collaborazione con MIBACT, Ambasciata Britannica in Italia, Consolato Generale Britannico e Department for International Trade. La serie di concerti di Harry Potter, che è un'altra esperienza del magico mondo di J.K. Rowling, è cominciata nel giugno del 2016 con Harry Potter e la pietra filosofale in concerto e prevede di organizzare, entro il 2018, centinaia di spettacoli in oltre 35 paesi in tutto il mondo.L’Orchestra Italiana del Cinema (O.I.C.)  

Il primo ensemble sinfonico italiano ad essersi dedicato esclusivamente all’interpretazione di colonne sonore. L’Orchestra è nata nell’ambito del Forum Music Village, lo storico studio di registrazione fondato alla fine degli anni Sessanta da quattro pietre miliari della musica da film: Ennio Morricone, Piero Piccioni, Armando Trovajoli, Luis Bacalov. Suo obiettivo è quello di promuovere in tutto il mondo la straordinaria eredità musicale delle colonne sonore di film sia italiani che internazionali. Impegnata su un vasto programma di colonne sonore, l’Orchestra presta una particolare attenzione al repertorio storico italiano, e grazie alla collaborazione di esperti del settore ha recuperato partiture di capolavori non pubblicati e/o mai registrati, con il sostegno di numerose associazioni, fondazioni e archivi pubblici e privati. Nel corso della sua attività, l’OIC è stata sostenuta da prestigiose istituzioni italiane, tra le quali Presidenza della Repubblica, Consiglio dei Ministri, Senato della Repubblica, Ministero degli Affari Esteri, Ministero dei Beni e della Attività Culturali e del Turismo, Ministero dello Sviluppo Economico, Unesco, Fondazione Federico Fellini, Fondazione Italia Cina, Cinecittà Luce e Centro Sperimentale di Cinematografia. Tra i lavori presentati, lo spettacolare concerto multimediale Il suono del Neorealismo, (Roma, 2010), Cinematology (Beijing International Film Festival, 2011); The Artist (Ravello Festival, 2012); Beyond La Dolce Vita (UCLA Losa Angeles, 2013); La febbre dell’oro di Charlie Chaplin (Auditorium Parco della Musica Roma, 2015); Harry Potter e la Pietra Filosofale (Auditorium della Conciliazione, Roma 2016; Teatro degli Arcimboldi, Milano 2017).

 

Harry Potter 2018
 

18 gennaio 2018 ore 21 
19 gennaio 2018 ore 16

Accademia Ucraina di Balletto: Le Corsaire
Allievi dell’Accademia Ucraina di Balletto Karina Sarkissova e Ievgen Lagunov, primi ballerini del Teatro dell’Opera di Budapest
Dopo i sold out di Biancaneve e i sette nani (novità presentata in esclusiva per due anni di seguito) e dopo un esplosivo Don Quixote, l’Accademia Ucraina di Balletto presenta Le Corsaire, con due grandi nomi della danza internazionale, Karina Sarkissova e Ievgen Lagunov, primi ballerini del Teatro dell’Opera di Budapest. Accanto a loro, come sempre, tutti gli allievi della Scuola, con la gradita partecipazione di alcuni dei diplomati ormai affacciatisi al mondo professionale.Quella di Corsaro è una scelta mirata sia per dare la possibilità agli allievi dell’Accademia di misurarsi con un altro balletto del repertorio classico ricco di spunti interpretativi e tecnici, ma soprattutto per invitare il pubblico a conoscere un balletto meno presentato sui palcoscenici italiani, nonostante la sua bellezza e ricchezza artistica.Un gruppo di pirati, guidato da Conrad e dallo schiavo Ali, viene sorpreso in mare da una tempesta e naufraga su una spiaggia dove giungono alcune giovani donne greche, guidate da Medora e Gulnare. Tra Medora e Conrad è amore a prima vista.

Le giovani donne vengono rapite da dei commercianti turchi comandati da Lankandem per essere vendute come schiave. I corsari giurano di salvare le fanciulle, ma giunti al mercato il Pascià Seid decide di comprare Gulnare e Medora, la più bella delle schiave. Un misterioso commerciante (Conrad) riesce a farla franca e fugge con lei seguito dalle altre fanciulle. Nella confusione i corsari finiscono con il rapire anche Lankendem. Conrad e i corsari giungono con Medora e le sue amiche in una caverna. Medora e Conrad si dichiarano il loro amore e Alì giura di diventare lo schiavo devoto della fanciulla. Le altre fanciulle chiedono a Medora di essere liberate, ma Birbanto (compagno e amico di Conrad) e gli altri si rifiutano facendo scaturire una lite e Conrad alla fine riesce a liberarle come aveva giurato. Lankedem, che in realtà ha visto tutto quanto, decide di fare affari con Birbanto. In cambio della sua libertà gli darà una pozione magica, che spruzzata su un fiore farà addormentare chiunque proverà ad annusarlo. Birbanto accetta. Appena Conrad e Medora ritornano, Lankedem le offre un bouquet di fiori da dare a Conrad che, appena li annusa, cade addormentato. I corsari possono così catturare Medora e appena Conrad si risveglia giura ad Alì che la salverà nuovamente.
Nell’harem il Pascià Seid sta preparando i festeggiamenti per Gulnare. Arriva Lankendem che presenta al Pascià tre odalische, ma soprattutto la magnifica Medora, nuovamente catturata.Intanto nel giardino animato Medora insieme a Gulnare e tutte le altre donne dell'harem danzano per celebrare la bellezza, la grazia e l'armonia.
Il Pascià viene avvisato dell’arrivo di alcuni personaggi misteriosi. Conrad mascherato insieme ai suoi uomini riesce ad entrare, ma le loro identità vengono subito svelate e ne nasce una lotta per vendicarsi del Pascià e di Lankendem. Conrad e i corsari riescono così a salvare sia Medora che Gulnare.
Finalmente Medora, Conrad, Alì e Gulnare possono festeggiare la loro liberazione, ma all’improvviso il vento cambia e arriva una tempesta. Un fulmine riesce a colpire la nave che infine affonda. Passata la tempesta, le acque si calmano e Medora e Conrad ancora aggrappati ad un pezzo di nave ringraziano per il miracoloso salvataggio.

22 23 24 gennaio
THE IMPERIAL ICE STARS CENERENTOLA

Cenerentola On Ice” è un altro grande balletto riletto nel particolarissimo linguaggio che innesta la tradizione coreografica classica sul pattinaggio artistico più acrobatico.
Novità assoluta per il nostro paese, lo spettacolo ha già ottenuto ottime recensioni e grande approvazione nei suoi lunghi tour in Australia, Nuova Zelanda e Regno Unito, e poi in Corea, Singapore, Hong Kong, Tailandia, Giappone e Sud Africa.
Interpretazione teatrale del racconto classico, “Cenerentola On Ice” è stata ideato e coreografato dal premiato regista di spettacoli su ghiaccio Tony Mercer in collaborazione con tre degli allenatori di pattinaggio più stimati al mondo: Evgeny Platov, doppia medaglia d'oro olimpica e quattro volte campionessa mondiale e i campioni mondiali di danza su ghiaccio 2006 e 2007 Albena Denkova e Maxim Staviski.
Acclamata dalla critica internazionale, The Imperial Ice Stars si conferma come la più importante compagnia di danza su ghiaccio: finora più tre milioni di persone in cinque continenti hanno accolto le adrenaliniche esibizioni di The Imperial Ice Stars con delle standing ovation. La compagnia si è esibita in alcuni delle più prestigiose location al mondo: dal Sadler's Wells nel West End di Londra all'Esplanade Theatre di Singapore, dalla Place des Arts di Montreal alla Piazza Rossa di Mosca e alla magnifica Royal Albert Hall di Londra. Imperial Ice Stars è stata l’unica compagnia di pattinaggio su ghiaccio ad aver vinto il premio teatrale: "Best Special Entertainment" del Manchester Evening News per la produzione di “Swan Lake on Ice” nel 2007.
Sinonimo di innovazione nel mondo del pattinaggio, The Imperial Ice Stars è nota per le spettacolari esibizioni all’interno delle sale teatrali e per lo stile unico del racconto. “Cenerentola On Ice”, terza produzione della compagnia, continua ad aprire nuovi orizzonti nel genere della danza sul ghiaccio. Stupende interpretazioni di pattinaggio e incredibili figure acrobatiche, alcune delle quali viste solo nelle arene olimpiche e altre mai tentate prima, vengono eseguite nello spazio di un palcoscenico teatrale ghiacciato. Non mancano salti estremi ad alta velocità, stupefacenti piroette e strabilianti acrobazie aeree. Un’elettrizzante combinazione di teatro e sport!
Il cast è composto da 24 campioni olimpici, mondiali ed europei e comprende grandi talenti del pattinaggio russo, molti dei quali preparati dai migliori allenatori della Russia. Alcuni di loro hanno iniziato il loro training all’età di tre-quattro anni.

Sono più di 300 le medaglie vinte da tutti gli atleti che compongono la compagnia! Danzato su un palcoscenico appositamente creato, congelato a -15 gradi, lo spettacolo vanta straordinari effetti speciali tra cui il fuoco e la pioggia, voli, magnifici paesaggi proiettati raffiguranti la piazza di una città siberiana e un teatro art deco nero e argento e sfarzosi costumi di Albina Gabueva, costumista del famoso Teatro Stanislavskij di Mosca. La produzione inoltre può vantare una delle scenografie più costose mai create per uno spettacolo di ghiaccio teatrale da uno dei migliori scenografi australiani, Eamon D'Arcy.
Cenerentola On Ice” ha richiesto 18 mesi di allestimento pre-produzione, con una colonna sonora appositamente composta da Tim A Duncan e Edward Barnwell, entrambi apprezzati compositori contemporanei, e registrata dalla Moscow State Cinematic Orchestra e dalla Manchester Symphony Orchestra.

7 8 9 febbraio 2019
PRISCILLA E LA REGINA DEL DESERTO

Tratto dall'omonimo film cult Le Avventure di Priscilla La Regina del Deserto - vincitore di un Premio Oscar e del Grand Prix Du Publique al Festival di Cannes - Priscilla è una travolgente avventura on the road di tre amici che, a bordo di un vecchio bus rosa soprannominato Priscilla, partono per un viaggio attraverso il deserto australiano alla ricerca di amore e amicizia, finendo per trovare molto di più di quanto avessero mai immaginato! Un musical sfavillante con oltre 500 magnifici costumi, una sceneggiatura esilarante ed una intramontabile colonna sonora che include 25 strepitosi successi internazionali, tra cui I Will Survive; Finally; It's Raining Men e Go West.
Priscilla Queen Of The Desert the Musical, è il musical australiano di maggior successo di tutti i tempi, visto da più di 6 milioni di spettatori.
Priscilla, un Musical di successo anche in Italia con 350.000 spettatori.
“Vedere Priscilla, la regina del deserto è come tornare arricchiti da un viaggio. Nessuno spettacolo più di Priscilla ci fa riflettere oggi sulle maschere che siamo costretti ad indossare per vivere. Ma non hai il tempo di intristirti perché di colpo Gloria Gaynor riprende a cantare, e cominci così a battere le mani, a commuoverti e a ridere in una catarsi leggera che ti riempe il cuore. E' la magia del musical. E Priscilla è un grande musical.” Vanity Fair
"Un'apoteosi di costumi e colori. Ecco lo show che ha sedotto il mondo. Sale la febbre di Priscilla.” Oggi    
“Il divertimento è assicurato, tra un tripudio di piume, parrucche e hit anni 70-80: la trasgressione c'è, ma è in formato famiglia.” La Gazzetta dello Sport

30 31 gennaio 2018 ore 20.30 
Due date straordinarie rubate al fittissimo calendario di Roberto Bolle per venire incontro alle richieste sempre più pressanti di assistere ai suoi spettacoli. In via eccezionale un cast come sempre di grandi stelle della danza verrà composto per il 30 e il 31 di gennaio per i due Gala previsti al Teatro degli Arcimboldi di Milano.


CENTRO D' ARTE CONTEMPORANEA
TEATRO CARCANO

5 6 dicembre 2018
JACK PAZZIA E AMORE

Uno spettacolo tra storia e leggenda, cronaca giudiziaria e narrativa internazionale sulla figura misteriosa ed inquietante di Jack lo Squartatore, il primo serial killer che l’occidente abbia conosciuto. Un uomo senza volto capace in breve tempo di sconvolgere, con una serie concatenata di efferati ed inspiegabili omicidi, gli equilibri della composta Inghilterra di fine ‘800, per poi svanire d’improvviso nel nulla così come era apparso: un’ombra nella notte.
Un caso inspiegabile, avvolto in un pesante drappo di silenzio, un caso irrisolto dove non esiste una storia raccontata o descritta ma solo frammenti di indagini e un uomo senza volto, senza storia, senza un finale.
Film, romanzi e racconti hanno sempre raffigurato un’ombra, mai un personaggio vero, permettendo a Diego Mecchi di fantasticare a briglia sciolta su come potesse essere quest’uomo, questo assassino, questo personaggio avvolto nel mistero.
Jack Pazzia e Amore è un’opera musicale che si distacca da altri generi anche grazie alle scelte musicali che spaziano dal rock sinfonico alle colonne sonore cinematografiche. Scena dopo scena, il pubblico si troverà immerso nella cupa e sanguinosa vicenda e potrà entrare nella mente del serial killer, ma potrà anche commuoversi per la doppia storia d’amore – un amore che sfida la morte – che trova spazio nella narrazione.
Jack Pazzia e Amore è un viaggio artistico tra le dinamiche più contrastanti dell’uomo, una rilettura nuova di una storia ormai annoverata tra i classici che l’autore ha voluto basare sulle vere indagini di Scotland Yard; un’opera originale, avvincente e immaginifica, non influenzata da quanto il cinema e letteratura hanno più volte raccontato.
Dopo il successo di Ravel Project ad aprile, gli spettatori del Carcano potranno ancora una volta applaudire la valorosa compagnia Jas Art Ballet (anche nella sua formazione giovanile) e la formidabile coppia di danzatori formata da Sabrina Brazzo, étoile internazionale, già prima ballerina del Teatro alla Scala, che impersonerà Mary, e Andrea Volpintesta, primo ballerino internazionale e ballerino del Teatro alla Scala, che sarà Jack

TEATRO NUOVO

20 dicembre 2018
LO SCHIACCIANOCI 
Kiev Grand Classic Ballet Star 

Balletto in due atti, trenta ballerini in scena, la compagnia è diretta dalla prima ballerina Olga KifiaK ed è composta dai 30 ballerini provenienti dai migliori teatri della ex Unione Sovietica.


TEATRO NAZIONALE

Dal 5 ottobre al 31 dicembre 2018
MARY POPPINS

Con più di 90.000 biglietti venduti e le platee praticamente sempre esaurite in tutti i primi tre mesi di repliche, Mary Poppins il musical è stato un successo strepitoso! Una vera e propria MARYPOPPINS-MANIA ha contagiato adulti e bambini che ogni sera si sono emozionati, hanno applaudito e cantato con gli attori in scena. Tanto il fervore trasmesso anche nelle centinaia di messaggi e commenti arrivati nelle pagine social del musical.
C'è chi lo spettacolo l'ha visto più volte e chi è arrivato da molto lontano per non perdersi l'evento, c'è chi si è commosso rivivendo ancora una Mary Poppinsvolta le emozioni provate da bambino e chi queste emozioni le ha volute trasmettere ai propri bambini, c'è chi ha colto l'occasione per chiedere la mano alla propria fidanzata e chi non ha esitato a portare a teatro sia i nonni che i figli... e tutti, proprio tutti, hanno vissuto due ore e mezza di pura magia!
Basato sulle storie di P. L. TRAVERS e sull'omonimo film della WALT DISNEY Musica e Parole delle canzoni originali RICHARD M. SHERMAN e ROBERT B. SHERMAN Libretto JULIAN FELLOWES Nuove canzoni e Musica e Parole aggiunte GEORGE STILES e ANTHONY DREWE Co-creatore CAMERON MACKINTOSH Originariamente prodotto da CAMERON MACKINTOSH e THOMAS SCHUMACHER per DISNEY THEATRICAL PRODUCTIONS Questa produzione è presentata grazie a un accordo con MUSIC THEATRE INTERNATIONAL (Europa) Regia FEDERICO BELLONE Coreografie GILLIAN BRUCE Supervisione musicale SIMONE MANFREDINI.

La magica storia della tata più celebre del mondo in uno show fatto di incredibili effetti e coinvolgenti coreografie, ma soprattutto canzoni indimenticabili come Supercalifragilistichespiralidoso, Cam caminì, Com'è bello passeggiar con Mary e Un poco di zucchero. La versione italiana dello show ha un cast numeroso, una grande orchestra dal vivo, straordinarie coreografie, spettacolari cambi scena, costumi sontuosi e incredibili effetti speciali. Chi non ha sognato almeno una volta di incontrare Mary Poppins in carne ed ossa e chiederle di cantare insieme Un poco di zucchero o Supercalifragilistichespiralidoso, di camminare con lei sui tetti della città, di vederla volare in alto, davanti ai nostri occhi, con il suo buffo ombrellino in mano? Chi non ha mai provato a riordinare la propria stanza con uno schiocco di dita? E sulle note di una canzone intonata da uno spazzacamin, sarà facile riuscire a immedesimarsi nei personaggi e rivivere le scene del film nella magia del palcoscenico.
I bambini da 0 a 2 anni potranno accedere in teatro con un titolo di ingresso gratuito a fronte dell'acquisto di un biglietto intero (nella proporzione 1 a 1) in vendita solo presso la biglietteria del Teatro Nazionale. Dai due anni compiuti i bambini pagheranno tariffa intera.
 
7 gennaio 2018
SCHIACCIANOCI

IL TRADIZIONALE BALLETTO NATALIZIO PIÙ AMATO DI SEMPRE, IN UNA COLORATA E SPUMEGGIANTE RIVISITAZIONE DEL PRESTIGIOSO BALLETTO DI MILANO.
 
Due atti sospesi tra sogno e realtà: dalla prima scena nel fiabesco salone, in cui domina l'originale albero di Natale attorno al quale bambini e genitori intrecciano le loro danze, all'atmosfera onirica
di un paesaggio innevato dal sapore impressionista per la sempre attesa danza dei candidi fiocchi di neve, fino al celebre divertissement con le sue belle danze, il Valzer dei Fiori e lo spettacolare grand pas deux, ricco di virtuosismi mozzafiato.
Una messinscena squisitamente anni 20', ci regala uno schiaccianoci colorato, gioioso e divertente: ìun meraviglioso regalo per celebrare la gioia e la magia del Natale!
Balletto fantastico in due atti su musiche di P. I. Čajkovskij.
Liberamente ispirato al racconto di E.T.A Hoffmann.

Dal 21 febbraio al 18 aprile 2019
CHORUS LINE 
UNO DEI MUSICAL PIÙ PREMIATI NELLA STORIA DI BROADWAY

A Chorus Line racconta il dietro le quinte di uno spettacolo teatrale, mostrando l'impegno, la fatica, i sogni e il sacrificio di chi vuole disperatamente farcela. La genialità della trama sta tutta nella sua semplicità, un'opera di teatro nel teatro: sul palco un gruppo di ballerini pieni di speranza si presenta a un provino. Sono tutti pronti a farsi giudicare dal regista Zach per aggiudicarsi un ruolo di linea nello spettacolo di prossima produzione, raccontandosi e condividendo con lui le loro storie. Come nello spettacolo, così nella vita reale, gli stessi artisti, a ogni alzata di sipario, portano in scena loro stessi, determinati nel dimostrare chi sono.
A Chorus Line è un musical originariamente concepito dal regista e coreografo Michael Bennett, che lo mise in scena per la prima volta allo Shubert Theatre di Broadway il 25 luglio 1975 e dove rimase in cartellone 15 anni per un totale di 6.137 repliche. Lo show fece così tanto scalpore da essere rinominato come il "Re dei Musical": vinse 9 Tony Award (tra cui miglior musical, miglior regista, miglior libretto, miglior attrice, migliori musiche, miglior coreografo etc..), un premio Olivier Award per il miglior musical e un Premio Pulitzer per la drammaturgia. Successivamente, nel 1985, la Columbia Pictures ne distribuì la versione cinematografica, con adattamento di Arnold Schulman e regia di Richard Attenborough e con Michael Douglas nel ruolo del regista Zach.

Nuovo tour italiano per la Parsons Dance Company, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua danza atletica e vitale che trasmette gioia di vivere.
Caposaldo della danza post-moderna made in Usa, Parsons Dance incarna alla perfezione la forza dirompente di una danza carica di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso. Le creazioni di Parsons, prima fra tutte la celeberrima "Caught" del 1982, portano il segno di una straordinaria teatralità e di un lavoro fisico che si trasforma in virtuosismo e leggerezza. È una danza solare, che diverte in quanto espressione di gioia, capace di trasmettere emozioni semplici e dirette, quindi estremamente accessibile al grande pubblico.
Sin dagli esordi, l'elevata preparazione atletica degli interpreti e la grande capacità di David Parsons di dare anima alla tecnica sono state gli elementi distintivi della compagnia. Come ha scritto il New York Times, "I ballerini sono scelti per il loro virtuosismo, energia e sex appeal, attaccano il pubblico come un ciclone, una vera forza della natura".
Fondamentale resta il ruolo del lighting designer Howell Binkley (vincitore di un Tony Award per lo spettacolo di Broadway "Hamilton") che esalta con fantasia e immaginazione le performance della compagnia che vanta un vasto repertorio di coreografie originali. Le musiche spaziano da Rossini e Mozart al jazz di Phil Woods e Miles Davis; dal leggendario musicista brasiliano Milton Nascimento a Robert Fripp, chitarrista e fondatore dello storico gruppo rock inglese King Crimson; dalla popolare musica della Dave Matthews Band alle celeberrime hit degli Earth, Wind & Fire.
Nel programma del tour italiano 2019 non mancherà la sempre richiestissima "Caught" (brano del 1982 che David Parsons creò per se stesso), incredibile assolo su musiche di Robert Fripp nel quale il danzatore sembra sospeso in aria grazie a un gioco di luci stroboscopiche. "Caught" è una hit della modern dance definita dalla critica: "una delle più grandi coreografie degli ultimi tempi". Presenti nel programma altri due classici del repertorio della Parsons Dance come "Wolfgang" (2008) e "Whirlaway" (2014). Vedremo per la prima volta in Italia "Ma Maison", coreografia del 2008 su musiche della Preservation Hall Jazz con costumi di Jeanne Button ispirati alle tradizionali processioni funerarie di New Orleans.
Inoltre Parsons Dance avrà l'onore di presentare in Italia, in anteprima europea, "Microburst", il nuovo brano che ha debuttato lo scorso maggio 2018 al Joyce Theatre di New York: un'audace e brillante performance per quattro ballerini su musica classica indiana composta e suonata live da Avirodh Sharma.
 
Parsons Dance incarna il senso più genuino di una danza che punta dritto all'emozione e al desiderio nascosto di ogni spettatore di ballare, saltare e gioire insieme ai ballerini. Difficile non lasciarsi trasportare dai ritmi vibranti e dalle coreografie avvolgenti e colorate dei ballerini della Parsons Dance.

 








Ultime aggiornate

SPETTACOLI DI DANZA NEI TEATRI MILANESI
PROVA DI LEZIONI GRATIS DI DANZA
POSIZIONI E PASSI DI DANZA