Ultime visitate

Seminari e Convegni di danza
I GRANDI BALLETTI GISELLE
APLOMB
I passi di danza
   Definizione danzastampa

Danza  Che cosa è - Definizione

La classe di danza (1871-1874), uno dei più noti dipinti di Edgar Degas sul tema delle danzatrici classiche.

La danza, una delle tre arti sceniche principali nell'antichità insieme al teatro e alla musica, si esprime nel movimento del corpo umano secondo una partitura prestabilita (coreografia) o improvvisata (nella danza libera).

Spesso accompagnata da musiche o composizioni sonore, la danza nel linguaggio e nella tradizione della danza popolare può essere chiamata anche ballo.

La danza è la prima espressione artistica del genere umano perché ha come strumento il corpo. Essa è stata (ed è) parte dei rituali, preghiera, momento di aggregazione della collettività nelle feste popolari e anche occasione di aggregazione tra persone (un esempio attuale ne è la danza nelle discoteche).

In ogni caso, nel corso dei secoli questa arte è sempre stata lo specchio della società, del pensiero e dei comportamenti umani.

Gli strumenti utili all'esecuzione della danza sono fondamentalmente 3:

Corpo
Mente
Anima (spirito, pensiero o qual dir si voglia)
Il corpo e la mente sono due strumenti

 

L'anima, pensiero, spirito o o quasiasi cosa voi immaginiate...siete...Voi

Queste sono le tre cose fondamentali che costituiscono la struttura motorio/tecnica di un ballerino (e diremmo anche di una persona) e senza una buon rapporto e coordinazione tra queste parti non si potrebbe avere quella cosa chiamata "movimento".

Ma, la differenza tra movimento e danza?

Esiste?

Certo!, Esiste!

Ciò che rende il movimento Danza è l'introduzione di Arte nel movimento.

Per definizione, l'arte è "la qualità della comunicazione".

Percui, la differenza tra un ballerino che si muove ed un ballerino che danza è la quantità e qualità di comunicazione che esso produce.

In questo caso si ha l'artista, il creatore

Si ha.....Danza






Forse potrebbe interessarti anche:

LA DANZA CLASSICA
La danza classica detta anche danza accademica la danza pi antica. La sua origine proviene direttamente dall'Italia, dai balli di corte del Rinascimento. Ma il genere venne presto ripreso anche dalle corti francesi, che lo svilupparono e lo portarono alla massima espressione tra il XVII e il XVIII secolo
DANZA MODERNA
La danza moderna si sviluppata all'inizio del Novecento nel Nord Europa grazie a Rudolf Laban e Mary Wigman e negli Stati Uniti d'America con le espressioni libere iniziate da Isadora Duncan e Ruth St. Denis.
Danza contemporanea
La Danza contemporanea la danza dalle espressioni corporee, nasce in europa composta di gesti, movimenti, linee nel corpo, emozioni umane nasce in Europa e negli Stati Uniti dopo la Seconda guerra mondiale


Benvenuti nel 43
anniversario!











Ultime aggiornate

CRONACHE VENEZIA STAGIONE 1953
CONSERVATORIO DI MUSICA 1953
STORIA DELLA DANZA GRECIA E ROMA