Ultime visitate

SPETTACOLI DI DANZA NEI TEATRI MILANESI
LE DANZE del XVII SECOLO
CINETOGRAFIA E BALLO POPOLARE
Ballerina e Coreografa Ida Rubistein
   Coreografo marius petipastampa

MAURIUS PETIPA

 Maurius Petipa nasce a Marsiglia l'11 marzo 1818, muore in Crimea il 14 luglio 1910.
Grandissimo ballerino e grandioso coreografo,è ritenuto il "padre" del balletto classico.

Figlio di artisti, suo padre (Jean Antoine Petipa) famoso ballerino e coreografo, sua madre Victorine Grasseau era un'attrice di successo e insegnante di teatro.
Il primo insegnante fu il padre.coreografo marius petipa

Il piccolo Marius Victor passò l'infanzia viaggiando e spostandosi molto spesso per gli impegni lavorativi dei genitori. Il suo debutto ci fu nel 1831 con la Dansomania di Pierre Gardel.

Nel 1934 tutta la famiglia, compreso il fratello Lucien, si trasferirono a Bordeaux.

E'stato primo ballerino a Nantes (1838) dove ha coreografato i suoi primi balletti: Le droit du Seigneur, La petite bohémienne, La Noce à Nantes.

Nel 1939 intraprese una tournée in Nordamerica accompagnato dal padre e dopo aver studiato on Auguste Vestris, divenne primo ballerino a Bordeaux in balletti come Giselle, La Fille mal gardée, La Péri.

Come coreografie ricordiamo la Jolie Bordelaise, La Vendange, L'intrigue amoureuse, Le Langage des Fleurs. Nel 1845 viene ingaggiato dal Teatro di Madrid dove ballò solamente non facendo quindi coreografia ma imparò danza spagnola.

Questo nuovo studio gli ispirò le coreografie di balletti come Carmen e son Toréro, Le Pérle de Séville, L'Aventure d'un fille de Madrid, Le Fleur de Granade e Départ pour la course des taureaux.


Nel 1847 dovette lasciare la Spagna in seguito ad una relazione con la marchesa di Chateaubriand andando a San Pietroburgo dove ebbe grande successo in Paquita, Giselle, La Péri, Armida, Catarina, Le délire d'un peintre, Esmeralda, Le Corsaire.
Nel 1854 sposò Sergeyevna Surovshchikova da cui ebbe tre figli e una di queste Marie Mariusovna diventerà un'importante ballerina.

Diventando anziano e non potendo più ballare, divenne coreografo a tempo pieno. Il suo primo grande successo è stato nel 1862 La Fille du Pharaon (la figlia del Faraone) musica di Pugni.

In seguito realizzò per i Teatri di Pietroburgo e Mosca le coreografie di 50 balletti tra cui Don Chisciotte (musica Minkus Mosca 1869), Le Camargo (musica Minkus 1872), La Bayadére (musica Minkus 1877), Il Talismano (musica Drigo 1889), La Bella Addormentata (musica Tchaikovsky 1890), Kalkabrino (musica Minkus 1891), Cenerentola (musica Baron Shell 1893, insieme con Cecchetti e Ivanov), Il Lago dei Cigni (musica Tchaikovsky 1895 insieme con Ivanov)

Halte de Cavalerie (musica J.Arnnsheimer 1896), Raymonda (musica Glazunov 1900) Les Millions d'Alequin (musica Drigo 1900) e il suo ultimo balletto le Miroir Magique (lo Specchio Magico musica Koreshenko 1903).

Tra i balletti famosi contemporanei come la Fille Du Danuble (1880), Le Corsaire (1880), Paquita (1881), Coppelia (1884), La Silphide (1892)
Nel 1882, Petipa sposò in seconde nozze una ballerina del Moscow Ballet, la giovane Lubova Leonidovna.

Il suo corpo è sepolto nel Cimitero Tikhvin del Monastero di Alexander Nevskij, insieme ad altri grandi personaggi del passato.

 

 

 

 

 

 

 






Forse potrebbe interessarti anche:

IL COREOGRAFO MAURICE BEJART
il coreografo maurice bejart francese, coreografo dei più grandi balletti come uccello di fuoco, bolero, le sacre du printemps, stravinskij, il crepuscolo degli dei, fondatore della compagnia balletto du xx secolo, lavorò per l'opera de paris, teatro alla scala, la dannazione di faust, le moliere imaginaire altri lavori.
Ballerina e Coreografa Ida Rubistein
Ida Rubistein ballerina e coreografa nata a s.pietroburgo, ballò per diaghilev al balletto cleopatre di fokine e in molti altri. Fondò una sua compagnia.
La ballerina e coreografa Isadora Duncan
La ballerina e coreografa Isadora Duncan Il passo più radicale compiuto in quel periodo lo si deve all'americana Isadora Duncan . Nata a S.Francisco, nel 1878, ella si rivolse ad una danza l'antiballetto e la sua danza venne chiamata libera..


Benvenuti nel 43°
anniversario!











Ultime aggiornate

CRONACHE VENEZIA STAGIONE 1953
CONSERVATORIO DI MUSICA 1953
STORIA DELLA DANZA GRECIA E ROMA